Recensione: La rosa violata di Beppe Briganti

TITOLO: La Rosa Violata
AUTORE: Beppe Briganti
EDITORE: Bibliotheka Edizioni
PREZZO: € 14,00
PAGINE: 272
GENERE: Romance - Giallo
DATA DI PUBBLICAZIONE: 25 maggio 2017
ISBN: 9788897242840
VALUTAZIONE: ♥ ♥ ♥ ♥ 

TRAMA
Un amore forte, nato dai giochi d'infanzia, un padre che non lo accetta e lo vuole contrastare a tutti i costi, una serie di aggressioni e un delitto apparentemente semplice da risolvere. Questi sono gli ingredienti principali di una vicenda ambientata nella provincia pugliese verso la fine degli anni novanta. I personaggi, spesso di origine contadina, ma entrati repentinamente in contatto con una modernità che attrae e lusinga, si muovono tra progresso e tradizione, con problemi e disastrose sconfitte. Parte dei dialoghi sono in un dialetto talsanese riadattato per una migliore comprensione. Tra vicende degno della peggior cronaca nera, non mancano personaggi e situazioni che fanno sorridere. Momenti emozionanti si alternano sapientemente a situazioni decisamente comiche.

APPROFONDIMENTO
Una scrittura semplice e scorrevole che coinvolge il lettore fin dal principio, accompagnandolo anche attraverso situazioni divertenti, con personaggi tratteggiati con abilità che con estrema facilità ti entrano nel cuore e ti fanno sorridere. Con grande affetto si seguono le vicende di Bo e Mariella, del loro amore contrastato, quasi ostacolato anche dal misterioso delitto. I dialoghi in un dialetto quasi italianizzato rendono la lettura allegra e piacevole, fino all'abile conclusione che lascia fino all'ultimo con il fiato sospeso.

Hocus Pocus
Piper Demonia Hale

Post popolari in questo blog

Recensione: I Primi Tornarono A Nuoto di Giacomo Papi

Recensione: L'uomo del bene e del male di Giorgio Gavina

Segnalazione: I doni delle fate - Cronache dal mondo perduto di Valeria Chiaradia